Traduzione di atto da Notaio

La traduzione di atti notarili (non necessariamente equivalente alla “Notarized translation” anglosassone, però) è un caso particolare di traduzione asseverata, ma mentre la fedeltà e la correttezza della traduzione giurata canonica viene garantita dal giuramento fatto innanzi a Pubblico Ufficiale, il giuramento della traduzione dell’atto notarile viene incluso nella stesura dell’atto stesso, ovvero, a seconda dei casi, in un Verbale d’Asseverazione ad hoc.

Nel caso il traduttore sia fisicamente presente all’atto della stipula dell’atto notarile, fa fede una formula di volta in volta più o meno simile a questa, inserita nel corpo stesso dell’atto:

«Poiché i signori X e Y non conoscono la lingua italiana, ma [l’inglese / il cinese / il portoghese], è presente il signor Mannoni Michele, da me notaio conosciuto, il quale funge da interprete. Il dott. Michele Mannoni, da me ammonito ai sensi di legge, presta giuramento di adempiere fedelmente al suo ufficio. La signora Z, e i signori X e Y, questi ultimi tramite l’interprete che traduce in lingua […], mi richiedono di ricevere il presente atto col quale convengono quanto segue: […]»

Dall’inclusione della suddetta formula scaturisce il giuramento e la validità bilingue dell’atto in questione, a tutti gli effetti di legge.

Nel caso della traduzione di atti notarili, l’interprete-traduttore cosiddetto ufficiale deve essere fisicamente presente alla stipula del contratto presso lo Studio del Notaio, di modo da tradurre oralmente il contenuto dell’atto bilingue e intervenire nello scritto da lui stesso tradotto qualora le parti vogliano modificare quanto precedentemente concordato.

Non ultimo, l’interprete-traduttore certificato, comparendo nel contratto, oltre ad occuparsi della traduzione dell’atto notarile, appone la propria firma assieme a quella dei contraenti. È spesso richiesto, ai fini della registrazione dell’atto, che il traduttore sia regolarmente iscritto all’albo dei CTU (Consulenti Tecnici d’Ufficio) del Tribunale.

Abbiamo contatti di Notai di fiducia su Livorno, Lucca e Perugia.

Giulia Ghizzoni è traduttore certificato iscritto all’Albo dei Periti ed Esperti della Camera di Commercio (PG, n. 714). Anche tramite colleghi collabora con studi notarli per italiano, inglese, portoghese e cinese e, tramite la collega Dr.ssa Ferro (Lucca), gestisce anche spagnolo, francese e tedesco.

Ha Studio in Perugia e Livorno, ma è disponibile a spostamento presso lo Studio di qualunque Notaio sul territorio nazionale e all’estero.